Vinca major 'Variegata'



famiglia: Apocynaceae
nome comune: pervinca maggiore variegata




ETIMOLOGIA:  il nome generico proviene dal verbo latino vincire (avvincere, legare) per i lunghi fusti sterili, sottili e prostrati, che si avvincono al suolo e si legano tra loro. L'attributo specifico è l'aggettivo comparativo latino major (più grande), riferito alle maggiori dimensioni di questa specie rispetto alla Vinca minor






così come la specie tipo, questa varietà ornamentale presenta fusti giovani a portamento eretto e fusti vecchi a portamento prostrato, legnosi e con radici ai nodi. Soltanto i primi portano fiori e risultano fertili, mentre i secondi servono a far espandere la pianta in tutte le direzioni. È una delle piante tappezzanti più affidabili in quanto ha uno sviluppo rapido e si diffonde rapidamente sul suolo. Tollera qualunque esposizione, anche l’ombra piena.
Può crescere fino a 30-40 cm di altezza e 100 cm di larghezza. È rustica fino ad una temperatura minima di -10°C



le foglie sono persistenti, di forma ovata o cuoriforme, opposte, lucide, di colore verde chiaro di varie tonalità con margine color bianco-crema



i fiori solitari, di colore azzurro-violetto, larghi 2-4 cm, portati da brevi fusti ascellari. compaiono tra aprile e giugno. Talvolta si ha una seconda fioritura in settembre-ottobre



 vedi anche:  Vinca major    Vinca minor     Vinca minor 'Marie'

Nessun commento:

Posta un commento