Haworthia fasciata (Willd.) Haw. 1821



famiglia: Liliaceae
nome comune: hawortia




ETIMOLOGIA: il nome generico è in onore di A. Hardy Haworth (1772-1833), un botanico inglese specializzato nelle piante succulente ed autore di pubblicazioni sinottiche sulle diverse specie. L'attributo specifico fasciata è riferito alle striature presenti nelle foglie







Haworthia fasciata è una piccola pianta succulenta originaria del Sudafrica, cespitosa, con una rosetta basale di foglie lunghe fino a 10 centimetri e larghe fino a 3 centimetri alla base, che si espande in larghezza formando nuove rosette da corti stoloni che si formano intorno alla rosetta principale.
È specie delicata, che soccombe a temperature inferiori a +6°C, per cui in inverno deve essere posta in posizione luminosa e fresca, dove però la temperatura non scenda mai sotto questo limite. La temperatura ideale nel periodo invernale è intorno ai +10°C, che permette alla pianta di entrare in una fase di riposo in cui cessa la sua crescita e durante la quale le annaffiature dovranno essere drasticamente ridotte (una volta al mese è sufficiente, giusto per evitare che il terriccio si essicchi completamente). Durante la fase vegetativa (da aprile alla fine di novembre con una interruzione in estate, quando le temperature sono molto elevate) gradisce posizioni luminose ma ombreggiate, al riparo dall'incidenza diretta dei raggi solari e terreni molto sciolti ed assolutamente ben drenati, ricchi di sabbia grossolana e di ghiaia, preferibilmente poveri di sostanza organica. Tra un'annaffiatura e l'altra occorre aspettare che il terriccio sia ben asciutto, per evitare l'insorgere di marciumi radicali dovuti alla troppa umidità.
La pianta può essere riprodotta staccando in primavera i nuovi stoloni che si formano alla base e trapiantandoli in vasetti, premurandosi di annaffiate solo quando la nuova piantina mostra i primi segni di crescita





le foglie, disposte a raggiera in una rosetta basale, sono triangolari, di colore verde scuro, con l'apice appuntito ed eretto ed evidenti striature bianche lucide, rilevate, trasversali rispetto all'asse longitudinale della foglia stessa. La pianta fiorisce a maggio, su steli lunghi circa 30 centimetri che spuntano al centro della rosetta, che portano piccoli fiori campanulati, bianco-rosati, venati di marrone, riuniti in radi racemi




Nessun commento:

Posta un commento